E...se la Fantascienza...fosse...realistica?

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

IL FESTIVAL DELLA CONFUSIONE

IL FESTIVAL DELLA CONFUSIONE

Vi è mai capitato di uscire di casa....la testa un pò fra le nuvole...e di percepire le cose con un'altra parte di voi? Come se aveste tolto un filtro? Beh a me succede ogni tanto. Quando succede magari lecose del giorno prima sono diverse...o sono diverso io? Vi ricordate il film Matrix? Ecco secondo me succede un pò questo, e forse in quei giorni si percepisce il marasma mentale, emotivo, fisico, quello che gli altri non sentono così esasperato...usate con cautela i filtri, e ogni tanto vivete "senza filtro". Magari appena succede vi girano leballe, ma magari vi dà l'occasione per capire come si sta dentro e fuori Matrix ( fidatevi è un'esperienza, e Matrix esiste...)

Secondo me se tutti ci facessimo un giro consapevole in Matrix, cercheremmo di uscire, ma il percorso a molti non sembra essere sufficientemente importante....tanto non cambia dicono, e poi, deve cambiare Matrix, mica io che devo uscire....e certo, questi costruttori di realtà alterate si sono inventati tutto sto ambaradan per mettercelo in quel posto...e poi arrivi tu e loro sicuro come la morte...ti stendono il tappeto rosso e....certo che la cambiamo, andiamo noi a lavorare come schiavi, ci mettiamo noi a sgobbare e voi salite di graduatoria...noi siamo così buoni....ma come cazzo pensiamo!!!! un minimo di sbattito, di coerenza e allora forse, pacificamente, le cose si modificheranno

Grazie paolo

Salute o Stato di Polizia?

Salute o Stato di Polizia?

Alla luce delle ultime evoluuzioni in tema di Vaccini, mivengono spontanee alcune domande. Si vuole far passare una legge che vincola le persone a vaccinare i propri figli per l'accesso all'istruzione...Bene, è normale avere una legge che vincola a doppio filo le scelte delle persone, fra due valori primari, così da mettere in crisi le scelte personali...in maniera direi dittatoriale? Mi spiego, se la scelta alla  fine viene manipolata, per cui ogni scelta che fai presuppone un errore, e in effetti si basa su due costrizioni, dov'è la scelta? Indipendentemente dalle opinioni e dalle ricerche che ognuno vuole fare e può fare in materia di Vaccini, è democratico esercitare il potere in maniera simile? Non dovremmo tutti poter esprimere e fare le proprie scelte con massima serenità e senza il rischio di sentirsi appestati, o simili? Perchè le persone che, oltretutto riescono a portare prove, anche solo parziali di alcune efficienze, o deficienze, riguardo ad un argomento, di sistema, spesso prdono il proprio posto di lavoro? Forse siamo al collasso, e indipendentemente dall'argomento, una legge del genere dice fra le righe...preparate la vaselina, giratevi, e...rassegnatevi. Cazzo, no!!! ma basta! come possiamo fare?

Uniamoci in qualche modo, il singolo può fare fino ad un certo punto, pacificamente ( non passivamente) ma uniamoci.

Grazie Paolo

Il Bilancio dell' Azienda Umana

Il Bilancio dell' Azienda Umana

Come ogni cosa il benessere è questione di bilancio.

So che sembra riduttivo, ma in effetti se ci pensiamo, guardandoci intorno, ogni cosa bilancia un'altra e tutte insieme provvedono ad avere un  ambiente funzionante ed efficiente....Ah no scusate scusate, questa è la teoria. Guardandoci intorno possiamo vedere come lo squilibrio fra le parti che collaborerebbero al mantenimento dell'equilibrio crei le distruzioni che ci circondano....ok ci siamo. Quindi possiamo tornare alla teoria iniziale che funzionerebbe se non fossimo perennemente immersi in un mare di merda mentale che ci fa usare le cose che abbiamo a disposizione, come se ci potessimo sostituire a Dio ( quel che è, ognuno gli dia la connotazione che vuole). Per il benessere spesso si usano integratori, cibi, sport, massaggi, terapie alternative di ogni genere, farmaci....Il bilancio però come viene considerato? cioè, in quasi tutti i sistemi troviamo degli elementi che collaborano a mantenere quella che si può definire omeostasi, diciamo un ecosistema equilibrato che si alimenta e mantiene in buon equilibrio e salute. noi come ci comportiamo in questo senso? La Natura in questo senso, pur essendo relativamente aggressiva,( cioè se la lasciamo lavorare prende il sopravvento, e perchè  no, siamo a casa sua ) ha dei suoi regolatori, animali, incendi spontanei ( non ci siamo solo noi PIRLOMANI ), acquazzoni, siccità.... e dopo un pò di distruzione, si rinasce. Banalmente le stagioni, le piante vanno a nanna, tutto rallenta...poi rinasce, quando deve rinascere. Noi siamo gli unici che, visto che siamo intelligenti, abbiamo perso la misura di come, dove e quanto fare, fino a riuscire ad invertire gli effetti delle cose che facciamo. Se distruggiamo...arriviamo oltre la soglia del non ritorno, come dei tossici, e dopo resta solo la desolazione....se costruiamo, sembriamo dei forsennati e arriviamo fino a non avere spazio nemmeno per pisciare, poi pisciamo uno addosso all'altro, l'altro si incazza, si rivolta, mi spinge, io cado su un'altro che si incazza e mi piscia addosso, e così via finoo alla guerra....siamo proprio anormali. Per il benessere siamo capaci di intossicarci perfino con lo zenzero, tanto è naturale....il Pilates diventa un culto, tanto che i Testimoni di Geova sono dei tiepidi sostenitori della causa, rispetto all'ansia di non andare a Pilates.

Poi se dobbiamo trombare, o andare a Pilates, preferiamo la seconda cosa, e magari di ritorno troviamo la nostra compagna con uno che passava lì....magari c'ha ragione. Non riusciamo ad integrare il nostro modo di vivere in questo mondo usando il buon senso. O sminchiamo da una parte, o dall'altra. Spesso mi diicono " beh ma io uso solo roba naturale"....ma se diventa una nevrosi, sempre nevrosi è.

Non esageriamo, tanto abbiamo già fatto casino, cerchiamo di mantenere l'equilibrio, magari ne usciamo, le capacità le abbiamo

Grazie a tutti

La Coerenza

La Coerenza

Coerente: dal latino cohaerente da cum=insieme e haerere=essere attaccato.

"Unito tenacemente con altra cosa e con altre parti simili; colui che non disdice o contradice, nè con fatti, nè con parole, a ciò che prima ha affermato."

"Per derivazione, forza per cui le particelle della materia stanno unite fra loro; Coesione. Connessione fra le parti di un sistema, di un ragionamento."

Nel leggere la semantica del termine mi viene spontaneo pensare....carino questo termine, peccato che descriva situazioni che molte persone disattendono ampiamente e quotidianamente. Penso che ognuno possa portare esempi, anche personali di come molto spesso non si riesca a mettere in pratica questa coerenza. Per molti versi dal punto di vista del nostro benessere, è la parte più complicata. A parziale difesa di tutti, viviamo in un sistema che con la velocità della luce spara online tutto e il contrario di tutto, così da incasinare le nostre menti ( perversamente già ignoranti di sè), tanto da spingerci, sulò pero e sul fico riuscendo a convincerci profondamente che uno sia l'altro e viceversa.

A ognuno sta trovare la proria coerenza ricordando magari che il proprio contributo, in ogni caso si aggancia, secondo le moderne teorie della fisica, all'altro, e l'altro sono tanta roba. Proviamo magari tutti a cercare delle priorità di valore nella nostra vita, riscopriamo qualche cosa di vecchio, e vediamo cosa tenere di questo periodo....abbastanza avvilente....

Proviamo ad ascoltarci un pò di più, magari appoggiandoci all'iniizio a qualcuno che abbia un'esperienza diversa, e mmagari più ampia, e che in qualche modo dimostri con naturalezza ( se è dissonante magari no) nel suo quotidiano "qualche" forma di coerenza. Ricordiamo però che può essere e direi necessario anche passare momenti incoerenti, quindi disaggreganti, altrimenti, come faccio a passare, ad esempio da una coerenza, diciamo deleteria...ad una coerenza benefica? Più o meno mi ricorda il "solve et coagula" alchemico.

Ricordiamoci che in natura, e non confondiamoci, tutto è coerente ad un processo, anche la morte, la distruzione, ma raccordandosi al principio di coerenza/coesione/collaborazione...si torna all'equilibrio.

A noi capita troppo spesso di fermarci al pezzettino, caricarci emotivamente, e perdere la visione di insieme. Il sistema che ci controlla ( dai lo sappiamo tutti) sa perfettamente che questo è un punto debole, e ci si infila dalla porta posteriore, e come scritto per la responsabilità...può bruciare.

Grazie, alla prossima

"Fermate il Mondo voglio scendere"

"Fermate il Mondo voglio scendere"

Un amico usava spesso qusta frase nei momenti in cui la giornata per lui non aveva ore abbastanza in proporzione agli accadimenti. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una accelerazione esponenziale di...quasi tutto. A che serve e chi la vuole questa accelerazione?

In generale l'abbiamo "involontariamente" voluta noi, o meglio, il sistema, quello del mondo iperindustrializzato occidentale, per il suo profitto. Ma noi...siamo quelli che glielo hanno lasciato fare...vero? Come in ogni cosa, qualcuno propone, e qualcuno accetta. Vero è che chi governa il sistema dall'alto, ci conosce bene, nei secoli ha installato nelle nostre menti ogni genere di informazione che gli avrebbe permesso di poterci far girare come e quando volesse. Chiunque sia o qualunque cosa sia, sa esattamente come e dove andare ad infilarsi per portarci a vivere come lui vuole.

Conosce bene il funzionamento e i bisogni umani, animali, sociali, fisici, e con questa conoscenza si organizza per metterci in condizione di continuare a fare quello che ci dice che sia meglio per noi...secondo lui.

Schiacciamo il pulsante di fermata...scendiamo e godiamoci una pausa.

Grazie

Giusto o Sbagliato?

Giusto o Sbagliato?

Giusto e sbagliato...la Giustizia...premesso che ciò che può essere giusto per qualcuno, può non essere giusto per un altro, in questo periodo stiamo  impazzendo? Ok siamo qui per imparare, e ognuno si fa il prprio percorso,  ma...basta! Dobbiamo pensare di avere avuto una botta di culo perchè hanno eletto Donald Trump invece della psicopatica Clinton? Dobbiamo ringraziare perchè non è passato il TTIP? Dobbiamo guardare con ammirazione il Brexit? Certo che dobbiamo ringraziare, qualcuno nel Cosmo ci ha forse dato ancora del tempo, ma forse ci vuole un pò di movimento dal basso. personalmente non so più cosa è giusto o sbagliato, legale o non legale. E' legale che se non sei in una Lobby e ti devi arrangiare, rischi tu la galera? E' legale che stiamo a sentire delle persone che andrebbero condannate per Crimini contro l'umanità, o quanto meno contro il buon senso, che ci dicono quanto noi siamo nell'illegalità...e loro sulla nostra pelle ci fanno i porci comodi loro?

Credo profondamente che sul lungo periodo ci sia una Giustizia non umana che porterà il conto a loro, e sarà salato, senza giudizio, ma forse l'atto pratico lo dobbiamo mettere in pratica noi, ognuno a suo modo, pacificamente guerrieri.

Complotto, molti lo chiamano complotto, non è un complotto, è un dato di fatto!!! quante stranezze vengono travestite da normalità...e tutti ci credono?? Non è un complotto pensare che ci sono delle cose da sistemare, e che ai pochi che ci governano, non frega niente di sistemarle. Esempio sono tutte le soluzioni logiche su molti argomenti, che risolverebbero problemi e che non vengono applicate...perchè? Unica secondo me è la risposta, nessuna volontà di applicazione, perchè se no? e questo, se mette a rischio altre persone, non è forse un crimine? E' un crimine rubare? certo! E ha lo stesso peso se rubo per necessità, o se con un clic mando in rovina un'azienda e i 5000 dipendenti...che poi magari dovranno andare a rubare? O peggio a quello che fa il clic...do una provvigione milionaria? Vero che giusto e sbagliato non esistono in generale, ma il buon senso e il senso Civico...magari si.

Piccola digressione dovuta alle notizie quotidiane, ognuno rifletta su se stesso e cosa vuole fare per se...e se ha dei figli, cosa fare per loro.

Grazie Paolo

Keshe Foundation Welcome...back to the future

Keshe Foundation Welcome...back to the future

Quasi per caso ( e non credo al caso ) ho conosciuto questa tecnologia basata sulle ricerche del Fisico Nucleare iraniano Dott. Keshe. defnire questa persona "particolare" è riduttivo, e io stesso sto approfondendo la sua conoscenza  e quella degli argomenti che tratta, in maniera ampia e....illuminata? ( niente illuminati di Baviera, grazie). Secondo queste ricerche ( non più solo teorie, visto che parliamo di un apparecchio / apparecchi creati e funzionanti), abbiamo la possibilità di creare da noi elettricità e non solo, utilizzare e trarre benessere da quello che chiamiamo plasma ( Dark matter?) ( ma prendete con beneficio di inventario il termine plasma) e che è secondo me ciò che cerchiamo per diventare indipendenti  (chi dice più correttamente Sovrani) dal sistema che ci schiavizza anche con i consumi e l'idea che noi dobbiamo stare alle loro regole. Nel "pacchetto" di applicazioni che questa "energia" offre abbiamo anche la possibilità di usarla per il benessere fisico ( anche psichico?) con strumenti che vanno da una penna antidolore a capsule per integrazione interna. Il Dott. Keshe offre da anni la sua tecnologia al pubblico ( anche Statale), in maniera gratuita ( poi c'è sempre quelllo che dice che si fa pagare...bla bla, chissà di cosa campa lui). Sto ancora approfondendo e consiglio a tutti di incuriosirsi, per info www.keshefoundation.org/ oppure http://www.keshefoundationitalia.it/

Grazie e buone scoperte

P.S. sembra fantascienza...ma fino a vent'anni fa...anche il telefono cellulare...meditate gente...meditate

Un Mondo di infinite possibilità

Un Mondo di infinite possibilità

Oggi ci troviamo in un momento in cui tutto gira con una velocità, che fino a pochi anni fà nessuno avrebbe mai pensato fosse possibile. Viviamo, per quanto riguarda il mondo occidentale in un sistema che ci ha creato tutta una serie di paletti, culturali, sociali, economici, che siamo arrivati a considerare spesso come realtà fissa ed immutabile. Curioso, nel momento di massima accelerazione, immutabilità...come è possibile? E se, come cita la Fisica Quantistica, ci fossero infinite possibilità, cosa fa la differenza? Forse il modo in cui noi stessi vediamo e percepiamo le cose? Forse, ognuno si dia la risposta che vuole. Personalmente, perchè no? Questa opzione lascia aperta la porta, o le porte a più opportunità, ci permette di non essere schiavi di un solo modello di pensiero, di cercare il nostro risultato personale in ambiti diversi, il tutto per vivere meglio, con noi stessi e con gli altri. sotto più punti di vista, insomma, imboccare la porte della dimensione più adatta a quello che siamo( non che facciamo).

Film e Realtà

Film e Realtà

C'era una canzone degli articolo 31 che diceva " la vita non è un film". E se invece, i film ci potessero dare un'idea di alcune parti della nostra vita che non percepiamo in maniera "realistica"? Se la vita fosse come un film interattivo, dove, a seconda delle scelte che facciamo...cambia la trama e il finale? Siamo tutti, chi più chi meno stati abituati a pensare di essere "solo" influenzati dall'ambiente esterno, ma, come già citato in altri passaggi, se interagiamo tutti con tutti e tutto, dove e come noi partecipiamo alla creazione di ciò che succede? Nei film di fantascienza o di animazione, ci sono supereroi, maghi, streghe, buoni, cattivi, il bene, il male, un pò e un pò, la miscela delle interazioni fra questi personaggi, in varie situazioni crea una storia con tante emozioni e con tanti significati. Secondo voi, potremmo tutti noi creare il nostro film personale? lo possiamo variare in certi punti della nostra vita così da renderlo...il NOSTRO film? Personalmente ritengo di si, e posso dire che involontariamente, e volontariamente se ci facciamo un canovaccio, un progetto, una buona serie di linee guida, in corso d'opera possiamo cambiare le parti del film che non corrispondono a....noi? a chi ci orbita intorno? al progetto? Provate...spesso è emozionante, nel bene e nel male....provate.

Grazie Paolo

Ma con tutto questo Olismo...che ci facciamo?

Ma con tutto questo Olismo...che ci facciamo?

Olismo, serie infinita di discipline che si occupano di elaborare tecniche e formule per vedere l'uomo nella sua globalità. Se prendete una guida alle discipline alternative, negli ultimi anni  si è per lo meno raddoppiata. Bene, che ci facciamo con tutte queste cose? I prodotti per il benessere si sono milluplicati, che ci facciamo con tutte queste cose? Possiamo impegnare finalmente il nostro tempo in un cul de sac che in realtà ha un'altra faccia e risponde alla stessa esigenza della medicina allopatica ( allopatica in rapporto ad omeopatica, termine che divide le due metodiche, una cerca l'altro che cura, l'altra cerca il simile diluito che cura), stare a curarsi per una vita, lunga o meno che sia, e la felicità? Come ogni cosa, è l'utilizzo che se ne fa a fare la differenza, proviamo un sacco di cose, e...cosa possiamo imparare? per alcuni un mestiere, per altri una missione, per altri una forma diversa di dipendenza. Per inciso, solo un accenno, il sistema in cui  siamo immessi, sa bene come far guardare i propri utenti finali...dove vuole lui, sa come si usa una cosa e un'altra per farne un utilizzo diverso. Sa come si usa internet, affinchè lui ti usi...sa come si usa un argomento...affinchè lui ti usi...un mezzo è solo un mezzo...questo gli ideatori del sistema lo sanno, come si usa con cognizione di causa, mica te lo spiegano, anzi il loro interesse è quello di farti arrivare a farti usare dal mezzo, così se va bene diventi schiavo di qualcos'altro, e cosa hai cambiato? Molto si è fatto e molto abbiamo da fare, ogni tanto fermiamoci e riflettiamo, nello specchio, nel vuoto, riflettiamo come queste cose le rimandiamo nel mondo in senso quantistico, nell'UNO ( dai un pò di New Age!!!) e vediamo che tipo di lavoro stiamo svolgendo, lavoro in senso lato, ciò che muoviamo in base a ciò per cui siamo venuti...a muovere. Calibriamo....FELICITA' ( mica facile, ma fattibile)

Grazie Paolo

Qualcuno conosce il Dott. Hamer?

Qualcuno conosce il Dott. Hamer?

Già, qualcuno conosce il Dott. Hamer, sicuramente qualcuno conosce il Dott. Hamer, un personaggio amato/odiato da più parti. Nobile d'animo, tanto da portare avanti a suon di reclusioni le sue sperimentazioni nel campo della guarigione dai Tumori e dalle malattie da lui definite Oncoequivalenti, che sta ad indicare , diciamo un pò quelle patologie rognose e che creano un sacco di paure nel nostro tempo.

Bene, approfondendo un pò ( non quanto vorrei ) lo studio del Dott. Hamer e delle sue leggi Biologiche, ho apprezzato il fatto che egli si basi su principi che ancora oggi sono applicabili, efficaci, e naturali. Questo sembra banale, per chi tratta dicipline alternative, ma in effetti, anche analizzando le stese discipline, molte NON tengono conto di leggi innegabili, a cui ancora rispondiamo, e cui facendo riferimento possiamo, secondo me andare a prendere una strada che per il nostro corpo, oggi è più salutare, di altre. Tutto può essere integrato, tutto può essere aggiunto, tutto può aiutare tutto, ma se stiamo ancora vicini a quelle che sono reazioni biologiche presenti ed attive, sia a livello emotivo, sia fisico.

Grazie al Dott. Hamer e a tutti coloro che, come moderni Giordano Bruno, diffondono, e applicano un metodo scomodo per tanti altri. la tenacia e la determinazione nel volere il bene delle persone avrà la meglio.

Il test muscolare

Il test muscolare

Il test muscolare è lo strumento con cui la Kinesiologia specializzata indaga lo stato energetico del corpo. Attraverso questo strumento l'operatore valuta quali siano le reazioni di un muscolo, così da creare una specie di mappa delle energie corporee vere e proprie, biologiche, emotive, elettromagnetiche, spirituali di una persona. Il test si basa su di un sistema fisiologico di "tipo" "arco riflesso", per intendersi, lo stesso che vi prova il dottore con il martelletto sul ginocchio, quindi un sistema che va a valutare delle reazioni autonome, in-volontarie del sistema nervoso. Tale mappa permette di portare a conoscenza della persona ( ma l'importante spesso è proprio il corpo ) di dove l'energia non sia in equilibrio, e quindi del perchè spesso non si funzioni in maniera ottimale in alcuni ambiti della nostra vita quotidiana. Rispetto ad altre metodiche, con cui il test muscolare, secondo me, non entra in conflitto, ma è un complemento, l'operatore agisce sulla persona, bypassando spesso quello che è il suo sistema di credenza, ma soprattutto valutando cosa il soggetto ha bisogno nel momento in cui si presenta all'operatore stesso. Se l'operatore in fondo si mette da parte  e si pone in maniera neutra, rispetta quasi totalmente la persona che entra in relazione con lui, ed il trattamneto diventa....personalizzato. Dico quasi totale, poichè la neutralità totale è secondo me uno stato illuminato, ma comunque, con il test, ed affidandosi il più possibile a questo meraviglioso strumento, che risponde alle esigenze delle persone, si può amorevolmente entrare nelle relazioni d'aiuto. Sta poi alla competenza dell'operatore, indirizzare ognuno verso vari tipi di adattamento e cambiamento positivo, restando a disposizione di ciò che il corpo e la persona stessa attraverso i test gli evidenziano. Ho recentemente trovato un termine interessante, "innato", in senso lato, ciò che è nel profondo e come il test muscolare vada...all'innato. In effetti se ci permette di bypassare la parte superficiale....accede al sistema autonomo...ci evidenzia il nostro profondo? Grazie a Dio ( chiunque/qualunque cosa sia ) per averci dato questo strumento, buona Vita

Uniwave Ontera 01

Uniwave Ontera 01

Il macchinario Ontera01 è un apparecchio biofrequenziale che permette di risintonizzare le nostre frequenze profonde, andando a compensare quelli che oggi sono i "danni" da inquinamento elettromagnetico provenienti da molti fattori ambiantali. Si basa sulle ricerche di un fisico e ingegnere italiano, che come molti geni è stato simpaticamente estromesso dall' Olimpo della scienza, Marco Todeschini, il cui testo più interessante è "Psicobiofisica", che già merita interesse per il titolo.Con questi trattamenti noi possiamo ottenere un riequilibrio e una risintonizzazione naturale delle frequenze andate, per mille motivi in dis-equilibrio. L'armonia biofrequenziale è così ristabilita per poter evolvere ed ottenere uno stato migliore di benessere. Ognuno di noi reagisce in maniera diversa ed ognuno ne trarrà un beneficio diverso, poichè il macchinario agisce in maniera diciamo interattiva portando al "proprio" riequilibrio. Una descrizione così è chiaramente introduttiva, consiglio a tutti i curiosi di provare alcune sedute, e di provare sulla propria...testa, cosa succede.

Le Affermazioni ( usare con cognizione)

Le Affermazioni ( usare con cognizione)

L'immagine a lato rappresenta un esperimento di quella che viene chiamata "cimatica". Questo genere di esperimenti dimostra come la modifica di alcune frequenze modifica la struttura spaziale dei...chicchi di riso, ma in realtà, perchè non considerare, di tutto?

Ora, un giorno, un caro amico, di stampo...diciamo...alternativo mi disse " attenti a quello che dite, perchè potreste ottenerlo", in effetti, quando noi diciamo qualcosa, l'intensità, la convinzione, le cose che diciamo, creano una modifica a livello frequenziale, che...esce da noi, e va.....va...va....dovunque.

Pensiamo un attimo al significato della preghiera, si prende un Dio di riferimento e si spara in rete la preghiera, con una certa enfasi ( non sempre), un'intonazione e via dicendo....Se in una chiesa con tanti altri, meglio ancora.

Ora, in realtà funziona anche con noi stessi e con chi ci sta intorno!!!!

Quindi cominciamo a porre attenzione a come, quando, e cosa diciamo, quali pensieri vi siano connessi e cosa vogliamo esprimere, veramente, amorevolmente, collericamente, odiosamente, monetariamente, e...ner...ge...ti....ca....mente....e/o lo otterremo, subito, dopo, dopo dopo, subito subito.

Aggiungiamo inoltre che ogni tipo di frequenza provoca e subisce mutamenti da se stessa e da altre, la musica, l'inquinamento acustico, le frequenze della Terra, materiali, cristalli, ecc. Chiaramente sulle affermazioni e sul nostro parlare, esprimere, cantare, pregare, NOI possiamo incidere in maniera consapevole ed efficace.

Grazie Grazie

Reconnection Healing

Reconnection Healing

The Reconnection è una pratica energetica che permette alle persone di riequilibrare il proprio campo energetico/elettromagnetico, così da raggiungere uno stato di benessere considerabile come "guarigione". Uscendo dalla terminologia di stampo medico, trovare lavoro per un disoccupato...è guarigione, quindi, secondo questa pratica, il corpo è immerso in un sistema di campi ( diciamo "eterei" ) e questi campi, in comunicazione con altri campi...in comunicazione con altri campi....e così via, possono non esprimere un potenziale completo, a causa di alcuni "malfunzionamenti", dei campi stessi. Con la tecnica riconnettiva si va ad effettuare una "ricucitura" di questi campi, così da permettere alle persone di poter esprimere al meglio il proprio potenziale energetico, considerandolo su tutti i piani, dal corporeo, a....scegliete voi. La tecnica inoltre toglie all'operatore l'onere di dover mettere lui qualcosa, se non la disponibilità ad ascoltare e vedere quali siano le reazioni delle persone, e sono...le persone a condurre la seduta. Bello vero? Nell' essere spiegabile in termini semplici, vi è connessa ( ah ah ah re-connection ) tutta l'articolarità cosmica, che ha sempre una semplicità di fondo pur potendosi mettere in comunicazione con tanti e tanti e tanti livelli. Oggi troviamo molte ricerche riguardanti la fisica che portano le terapie energetiche, ognuna a suo modo e livello ad essere sempre più "reali", l'energia ci pervade, ovunque nel visibile e nell'invisibile.

Grazie al Dott.Eric Pearl per aver condiviso con tutti questa tecnica e per averla resa....molto terrestre. Le ricerche condotte dal Dott. Pearl sono illuminanti e consiglio a tutti la lettura dei suoi libri, la visione dei video su you tube.

Grazie Paolo

 

 

OSSIDROGENO...questo sconosciuto...fin dagli Egizi

OSSIDROGENO...questo sconosciuto...fin dagli Egizi

Questo è un breve accenno ad un gas, oggi chiamato anche Gas di Brown, il cui nome è Ossidrogeno.

Tale gas, deriva dalla scomposizione dell'acqua attraverso un processo di elettrolisi, ed acquista particolari proprietà " combustibili " tali da renderlo un carburante a bassissimo costo e ad inquinamento zero. Allo stato attuale la particolarità sta nel poter essere usato come additivo per ogni tipo di combustibile fossile, con il non discutibile vantaggio di rendere molto più efficiente il sistema di utilizzo del carburante stesso, eliminando molta parte degli incombusti, e creando un abbattimento vicino al 90% delle emissioni nocive.

Oltre allo studio della Piramide come centrale Elettrica, l'immagine che trovate nel presente articolo rappresenta...una lampadina? è una delle immagini che rappresentano ciò, e quindi è strano che sia un caso...a caso, e ciò risolverebbe uno dei dilemmi sulla costruzione delle piramidi, cioè...come cacchio facevano a vederci la sotto?

Senza aggiungere altre domande tipo...come cacchio e chi cacchio gli ha dato sta tecnologia, che per il resto stavano...con le pezze al culo?

Sembra che tale tipo di carburante, i cui utilizzi oltre al precedente sono molteplici, fosse in uso anche presso gli antichi Egizi, e che le Piramidi fossero enormi centrali....ad OSSIDROGENO che sfruttavano le acque del Nilo! Quindi gli Egizi avevano dei carburanti? Ci facevano anche l'elettricità, sembra?....Perchè non RIcominciare ad usarlo? Troverete molto materiale in Internet e su Youtube, buona ricerca

Grazie Paolo